Breve storia dell’Intelligenza Artificiale

L’Intelligenza Artificiale è un campo dell’informatica che studia la creazione di macchine capaci di eseguire compiti che, se svolti da esseri umani, richiederebbero intelligenza. La storia dell’IA può essere suddivisa in varie fasi, ognuna caratterizzata da progressi significativi, sfide e cambiamenti di paradigma.

In questo tutorial percorreremo rapidamente le fasi storiche che, dal 1940 circa ai giorni nostri, hanno caratterizzato lo sviluppo di questo filone di ricerca applicata.

Gli Albori (1940-1956)

La storia dell’IA inizia negli anni ’40 e ’50, con i pionieri come Alan Turing, che propose il test di Turing come criterio di intelligenza di una macchina, e John von Neumann, che sviluppò l’architettura di base dei computer moderni. Questo periodo pose le basi teoriche e tecniche per l’IA.

L’Età dell’Oro e l’Inverno dell’IA (1956-1980)

Il termine “intelligenza artificiale” fu coniato nel 1956, durante la conferenza di Dartmouth, segnando l’inizio dell’età dell’oro dell’IA, un periodo di ottimismo e finanziamenti generosi. Furono sviluppati i primi programmi di IA, come ELIZA e SHRDLU, che dimostravano capacità di elaborazione del linguaggio naturale e di risoluzione dei problemi in ambienti ristretti. Tuttavia, le alte aspettative non furono soddisfatte, portando a periodi noti come “inverni dell’IA”, durante i quali il finanziamento e l’interesse per l’IA diminuirono notevolmente.

Il Rinascimento dell’IA (1980-presente)

Dagli anni ’80 in poi, l’IA ha conosciuto un rinnovato interesse, grazie ai progressi in algoritmi di apprendimento automatico, in particolare il deep learning, e all’aumento della potenza di calcolo. Questo ha portato allo sviluppo di sistemi di IA in grado di superare l’uomo in compiti specifici, come il gioco degli scacchi, il gioco del Go, e alla creazione di assistenti virtuali, veicoli autonomi, e sistemi di riconoscimento facciale e tutte le altre applicazioni che conosciamo.



Tutte le applicazioni che oggi sono definite Intelligenza Artificiale sono basate sulle reti neurali e nel prosieguo di questo corso approfondirai questo tipo di algoritmi.

Prima di entrare nel dettaglio è opportuno riflettere sul termine stesso di Intelligenza Artificiale. Questi sistemi sono realmente intelligenti? Cosa intendiamo per essere intelligenti?